KATSUTO

La "sporca" arte di Nikita Golubev AKA ProBoyNick

La “sporca” arte di Nikita Golubev AKA ProBoyNick

Un aspetto affascinante dell’arte è che si può fare tutto quello che si vuole (o quasi) per realizzarla. Un vero e proprio esempio è Nikita Golubev (aka ProBoyNick) con la sua “sporca” arte.

Questo artista russo oltre a esprimersi con la classica pittura ha trovato un nuovo modo per rappresentare la sua arte.

Prima di tutto, come si vede dal video, gli piace usare come “tela” automobili e furgoni parcheggiati in strada. E, invece di dipingere quest’ultimi con vernice o spray, utilizza le dita per togliere degli strati di sporco e far apparire come per incanto spettacolari figure, soprattutto di animali. Con la sua tecnica, che lui stesso definisce DIRTY ART, invece di aggiungere un qualcosa alla tela, come di solito si fa per creare un’opera, ProBoyNick sottrae per ottenere il risultato desiderato. Questa tecnica, senza dubbio, è destinata a non durare in eterno, se non in qualche foto che immortala il lavoro fatto, ma sicuramente mette allegria al fortunato che riesce ad ammirarla in strada e al fortunatissimo proprietario del mezzo decorato che, oltre a godere dell’opera ha un ulteriore motivo in più per continuare a non pulire l’auto.

La "sporca" arte di Nikita Golubev AKA ProBoyNick n° 1
La "sporca" arte di Nikita Golubev AKA ProBoyNick n° 2
La "sporca" arte di Nikita Golubev AKA ProBoyNick n° 3
La "sporca" arte di Nikita Golubev AKA ProBoyNick n° 4
La "sporca" arte di Nikita Golubev AKA ProBoyNick n° 5

Se volete rimanere aggiornati sulle opere di Nikita Golubev aka ProBoyNick potete seguirlo su Instagram e, se l’articolo vi è piaciuto, lasciate un commento.

Leggi anche:

Ritratti al cubo (di Rubik), intervista a Giovanni Contardi

Simon Berger, l’artista contemporaneo del vetro

SAYPE: quando l’erba diventa una tela da dipingere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.