KATSUTO

SIMON BERGER - L'ARTISTA CONTEMPORANEO DEL VETRO

Simon Berger, l’artista contemporaneo del vetro

Simon Berger è un artista svizzero, nato nel 1976. Dopo aver seguito studi come falegname, negli ultimi anni, si è dedicato a un modo originale di fare arte, ovvero creare opere d’arte “rovinando” lastre di vetro.

Ebbene si, armato solo di un martello e della sua singolare creatività, Simon effettua ritratti su vetro.

Simon Berger, considerato l’artista contemporaneo del vetro, calibrando l’intensità delle martellate riesce a riprodurre linee e zone d’ombra. Più i colpi sono vicini e brevi, più forti sono i contrasti e le sfumature. Il martello quindi, in questo caso, non viene usato come arma per distruggere ma piuttosto per tirare fuori l’anima del vetro.

La sua tecnica è tanto particolare quanto originale. Per ottenere questi splenditi ritratti l’artista non può usare qualsiasi tipo di vetro, ma delle lastre che, colpite da un martello, non si rompano ma che invece si crepino. Perfette per questo tipo di utilizzo sono le vetrine dei negozi o i parabrezza delle auto.

Simon Berger, l'artista contemporaneo del vetro
Simon Berger, l'artista contemporaneo del vetro
Simon Berger, l'artista contemporaneo del vetro

Dato il processo di creazione, le sue opere sono uniche! Non è infatti possibile riprodurre un ritratto più volte, cosa più facile ad esempio nella pittura.

L’unico problema per l’artista è che, proprio per la natura della sua tecnica, non può commettere errori. Ha una sola possibilità per “incidere” la lastra di vetro e, se qualcosa va storto, bisogna ricominciare da capo con una nuova.

Simon Berger, l'artista contemporaneo del vetro
Simon Berger, l'artista contemporaneo del vetro

Le sue opere sono esposte presso la galleria Artstübli in Basilea, Svizzera.

Per restare invece aggiornati sui nuovi lavori di Simon Berger, l’artista contemporaneo del vetro, potete seguirlo su Instagram o visitare il suo sito.

Simon Berger, l'artista contemporaneo del vetro
Simon Berger, l'artista contemporaneo del vetro

Leggi anche:

La “sporca” arte di Nikita Golubev AKA ProBoyNick

Ritratti al cubo (di Rubik), intervista a Giovanni Contardi

SAYPE: quando l’erba diventa una tela da dipingere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.