KATSUTO

RE:SUEDE la sneaker biodegradabile di PUMA

RE:SUEDE la sneaker biodegradabile di PUMA

Il marchio di abbigliamento sportivo PUMA ha sviluppato RE:SUEDE, una versione biodegradabile sperimentale della sua sneaker più iconica, la SUEDE. L’obiettivo di PUMA è riuscire a soddisfare la crescente domanda di prodotti sostenibili. La RE:SUEDE sarà realizzata con materiali più sostenibili: pelle scamosciata conciata Zeology, TPE biodegradabile e fibre di canapa.

L’esperimento RE:SUEDE di PUMA

La RE:SUEDE, la nuova sneaker biodegradabile di PUMA, verrà lanciata nel gennaio 2022 in Germania, offrendo a 500 partecipanti selezionati la possibilità di unirsi a questo esperimento verso la sostenibilità. I partecipanti indosseranno le loro RE:SUEDE per sei mesi e testeranno queste sneakers, realizzate utilizzando materiali biodegradabili, nella vita reale. Al termine dei sei mesi le RE:SUEDE saranno rispedite a PUMA tramite un’infrastruttura di recupero. Successivamente saranno soggette a un processo di biodegradazione industriale in un ambiente controllato presso il Valor Compostering BV, di proprietà di Ortessa Groep BV, un’azienda a conduzione familiare specializzata nei rifiuti nei Paesi Bassi. L’obiettivo di questo passaggio è determinare se il compost di grado A può essere utilizzato per uso agricolo. I risultati aiuteranno PUMA a valutare il processo biodegradabile e a fare passi avanti nella ricerca e nello sviluppo di scarpe sostenibili.

RE:SUEDE la sneaker biodegradabile di PUMA

L’esperimento RE:SUEDE arriva dopo un primo tentativo, nel 2012, di PUMA di creare una sneaker biodegradabile. Il primo esperimento fu però interrotto dopo solo 4 stagioni, a causa della bassa domanda e dalla necessità di ulteriori ricerche e sviluppo.

Nel 2012 la nostra ambizione circolare era audace, ma la tecnologia non c’era. Come si suol dire, in ogni sfida c’è un’opportunità e abbiamo continuato a spingerci a fare meglio, applicando i nostri punti di forza e riconoscendo e migliorando le nostre debolezze.

Heiko Desens, Direttore Creativo di PUMA.

PUMA mira a ridurre gli sprechi aumentando il livello di poliestere riciclato nei suoi prodotti al 75% entro il 2025, offrendo ai propri consumatori delle sneakers sostenibili senza però intaccare lo stile.

Leggi anche:

Come pulire le sneakers?

COUCH-19, un pouf realizzato con le mascherine abbandonate

Vaia Cube, il suono che salva la foresta

Seguici su:

Instagram

Facebook

Pinterest

Telegram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.